Di bagni allagati e umane infuriate

Difficilmente potrò dimenticare quello che è successo stamattina… Alex sta ancora miaoridendo, l’umana… no! Anzi, credo che se le si fosse parato davanti qualcuno che le sta sulle balle, era la volta buona che lo disintegrava!

Ma andiamo con ordine… ieri la chiama al lavoro A., la ragazza che viene a fare le pulizie, e le dice che mentre stava svuotando un secchio d’acqua sporca nel lavatoio, tutta l’acqua, piena di terra e zozzerie varie, è rifluita nel piatto della doccia. L’umana la ringrazia per averla avvisata e si ricorda di comprare dei disgorganti, quello liquido per il pronto intervento e quello granulare, più aggressivo, in caso di resistenza.

La sera torna a casa e versa il disgorgante liquido negli scarichi della doccia, del lavatoio e del lavello della cucina, che vengono tutti convogliati in un unico scarico. Pensando d’aver risolto, se ne va a dormire e stamattina già s’era dimenticata di tutto, ma…

Comincia a sfaccendare al lavello della cucina, a lavare le tazze della colazione e cose varie e, quando va in bagno, trova Alex che aveva aperto le porte scorrevoli della cabina doccia e stava lì a rimirare l’acqua lurida che era rifluita dallo scarico.

All’umana je pija un colpo… va a prendere l’altro disgorgante, quello granulare, e con una spugna comincia ad assorbire l’acqua stagnante nel piatto doccia. Versa il disgorgante in due riprese, aspetta un po’ perché faccia effetto, apre l’acqua della doccia e… si forma il ristagno. Allora apre l’acqua del lavabo del bagno e… refluisce dallo scarico della doccia, insieme a putridume di varia natura. Apre l’acqua del lavatoio… stessa cosa. Idem anche con l’acqua del lavello della cucina.

Disperata va a bussare dai vicini a chiedere se hanno una ventosa, ma i vicini non ci sono. Rientra in casa e pensa, pensa febbrilmente… "dove lo trovo un idraulico di sabato mattina?" Quasi rassegnata a dover aspettare lunedì per chiamare aiuto, all’improvviso un lampo di genio! "E se aprissi il pozzetto che sta nel pavimento del bagno e vedo se da lì posso rimuovere l’ostruzione?"

"Pensaci bene!" (si parla e si risponde da sola!) "Non lo sai cosa potrai trovarci, una volta che l’hai aperto… metti che ci trovi una fanghiglia putrida con qualche animalaccio disgustoso…"

"Evvabé, ma qualcosa devo fare… mica posso aspettare fino a lunedì senza poter usare l’acqua in bagno e in cucina!"

"Guarda che però rischi… valuta bene prima di fare scelte avventate!"

Ma l’umana è decisa ad andare fino in fondo… s’infila un paio di guanti di gomma, prende un cacciavite e svita il coperchio del pozzetto. Trova un sottocoperchio, lo svita e… d’un tratto un’acqua lurida e zozza, piena di scorie marcescenti, comincia ad allagare il pavimento del bagno, e avanza e avanza, sotto le cassettine, sotto la lavatrice, nell’antibagno… L’umana ha i capelli dritti in testa, prende degli stracci, ma è evidente che quelli non basteranno a fermare l’avanzata di tutta quella zozzeria e allora, si fa coraggio, si tura il naso e infila una mano guantata nel pozzetto. Quello che ne tira fuori non ha storia… ma finalmente l’acqua non esce più e comincia a defluire nello scarico principale. L’ostruzione è stata finalmente rimossa!

E qui iniziano le parolacce, irripetibili, all’indirizzo di quei grandissimi pe§§i di me*&a, te§%e di ca§§o, cog%&#ni fanc@§§%sti che hanno fatto l’impianto idraulico e pensato bene di far andare dei pezzoni di polistirolo (sicuramente pezzi di imballaggio) nei tubi di scarico!

Eggià, stava fresca l’umana a buttare disgorganti e andarci giù di ventosa! Con quei pezzi di polistirolo (ma grandi, eh!) ben incastrati nel pozzetto, neanche tra cent’anni avrebbe liberato l’ingorgo!!!

Ovviamente rimaneva da pulire ed asciugare tutta l’acqua putrida che s’era sparsa sul pavimento, e qui ancora un linguaggio irripetibile da scaricatore di porto, intanto che sudava e sbuffava e pensava ai programmi che s’era fatta per la mattinata e che erano andati in gloria!

In tutto questo, vi lascio immaginare il suo isterismo con noi… Pepper, vattene via! Alex, non ti avvicinare! Sparite tutti e due, toglietevi dai piedi!!! E che è? manco a vedere se possiamo esserti d’aiuto in qualche modo??? E allora sbrigatela da sola, bipede acida e ignorante!

Ovviamente, a compimento del lavoro, una BELLA DOCCIA! Se non altro, dopo tanto penare l’umana può dire d’aver avuto ben due soddisfazioni:

1) vedere lo scarico della doccia tirare come non aveva mai fatto in due anni e 1/2
2) essersi risparmiata come minimo 50 euro per un idraulico che avrebbe svitato un coperchio, rimosso dei pezzi di polistirolo, richiuso un coperchio e, senza tanti complimenti, allagato lo stesso il bagno (che sempre lei avrebbe dovuto pulire).

Sarà stata pure dura, ma alla fine ne è valsa la pena!!!bluepaw

01-05-08

Annunci

7 thoughts on “Di bagni allagati e umane infuriate

  1. ahah avrei voluto vederti^^^
    Ma non avevi mai aperto il pozzetto sul pavimento per dare una ripulita? Mio marito lo fa regolarmente e ci trova di tutto…beh, soprattutto capelli 😀

    Riponi il manganello e va’ a relazionare il transfuga sulle cose serie, io ho già fatto il mio dovere^^

    Ma che aspiracoso e aspiracoso!!! Fra te e Deb mi avete fatto prendere un colpo, ho acceso le casse per verificare e…lampadina, anzi lampione, acceso!…è il video del micio aspirato che, evidentemente è in autostart :-)))

    Ciao, scemocchia! Baci ai miciastri…chissà come si sono divertiti con tutta quell’acqua zozza ahahah

  2. Ho letto con ansia la vicenda sperando nel lieto fine.. vivo da qualche mese in una casa con il pozzetto e nel tentativo di aprirlo si è rotta una vite ed ora non si apre più (mi tocca chiamare l’idraulico..). Anche io scarico sempre i miei nervetti sui gatti, poveri, loro stanno li e mi guardano sbalorditi. Comunque dai è andata bene!

  3. Ma è normale che il gatto vada a curiosare dove il bipede sta sacramentando … anche a costo di bagnarsi le zampotte 🙂
    Grazie per gli interventi seri, anche qui la situazione non è delle più serie. Qui sperano molto in Obama per poter dare finalmente una svolta decisiva a tutto quanto e poter riabbracciare i loro figli.

  4. e vediamo se finalemte riesco di nuovo a commentare qui
    secondo me l’hanno fatto apposta quelli che hanno fatto l’impianto.
    Ho un avuto un fidanzato idraulico, fidati!
    bravissima tu

  5. Già!! Gli umani fanno casini e poi scaricano i nervi su noi mici. Comunque complimenti, e l’ora che anche le umanefemmine si rimbocchino le maniche e facciano qualcosa di buono senza dover sempre aspettare il povero…. che dico povero.. poverissimo umanomaschiorisolviproblemietcasini . Lo so perchè, anch’io come Alex, sono un curiosone e quando accade qualcosa mi piace gironzolare intorno anche a costo di sporcarmi le zampine (tanto sono nere ehh.. ehh!!) Insomma c’è sempre il povero G.G che fa le cose e la solita Stellalpina che gli brontola dietro.. e a volte anche davanti
    Ciao a-micio mio
    (Giorgio gattone nero di Prato)

  6. Giorgio, zittino! Io allagherei la casa piuttosto che ripulire il pozzetto. Se mai mi capiterà qualcosa del genere, ti farò un fischio, così potrai venire a pucciare le zampette nere ^^

    Minpepp!!! Sì, ci hanno mannato a casa, ma guai a te se ridi…ti manganello per benino!!!

    Il transfuga ci ha chiamate Mimì e Cocò qui: http://www.splinder.com/myblog/comment/list/17556642…io dovrei essere Mimì (senza TBC, spero…); ti copio-incollo il suo commento: “Per Mimì e Cocò (Mammamatta & Minpepp): viste come stanno le cose col piffero che torno 🙂
    Passate più spesso invece di cimentarvi con disgorganti & brillantanti, che il materiale c’è.”

    Miaooo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...