O cuppetiello

L’indimenticabile Eduardo…

… e l’inossidabile Sofia

Alcuni giorni fa, questo post di questo forum mi ha evocato i fantasmi di ricordi che credevo ormai morti e sepolti. Sul fornello, la caffettiera napoletana, a quei tempi rigorosamente d’alluminio, che comincia a spruzzare fuori il vapore dell’acqua in ebollizione, e mio padre che cede ai miei capricci di bimba (in verità, non v’era capriccio che non mi desse vinto), lasciandomela capovolgere perché l’acqua filtrasse attraverso la polvere trasformandosi, come per magia, in una nera bevanda calda, densa ed aromatica che non mi era consentito bere… bé sì, vabbé… un cucchiaino soltanto!

E poi, la visione dei video appena postati, la decantazione del rito solenne della preparazione del caffé, la didattica spiegazione della virtuosa utilità de o cuppetiello per non far disperdere l’aroma della prima filtrazione, l’esaltazione olfattiva e degustativa della bevanda… il tutto in netta contrapposizione con questo mondo in cui tutto è di corsa, persino il caffé che è espresso… "Mario, un caffé qui, veloce, che vado di fretta!" Sì, ma la pausa caffé dove sta? Una pausa di corsa non ha senso! Una pausa è pausa, oppure non lo è!

E dunque, la tentazione di riportare in vita i fantasmi della mia memoria era troppo forte, resistere era impossibile… DOVEVO procurarmi una caffettiera napoletana! E così è stato che, con l’affettuosa complicità di un cugino a Napoli per lavoro, quest’ennesimo capriccio di bimba troppo cresciuta è stato soddisfatto… ed eccola, finalmente sul fuoco…

caffettiera napoletana

… capolvolta col beccuccio opportunamente protetto da o cuppetiello

o cuppetiello

… e il caffé fumante nella tazzina, pronto per essere assaporato…

lo sentite il profumo?

… con calma e tranquillità, possibilmente fuori al balcone… sì! finalmente la PAUSA!

fuori al balcone, col panorama, come si fa a resistere?

Chi vuole venire a prendersi un caffé da me? Con calma, comodamente seduti, tanto non c’è fretta, chi ci corre dietro??? Il caffé non è tostato da me, a questo ancora non ci arrivo, ma è buono lo stesso, di più se bevuto in compagnia!

Un grazie veramente di cuore a Fabio e Iolanda, che mi hanno permesso di materializzare i fantasmi di una dolce nostalgia… ragazzi, vi sono debitrice di un caffé, quando vorrete onorarmi di una vostra visita!

Questo post è un tributo a mio padre e alla napoletanità che, ricordatevelo, non è soltanto sinonimo di pizza, mandolino, camorra e rifiuti!

PS: il video di Eduardo è di un’attualità disarmante, nonostante siano passati 60 anni!!!purplepaw

01-02-08

Annunci

11 thoughts on “O cuppetiello

  1. si sente il profumo fino a qui concetta 🙂 … che bel post … in effetti fa tornare indietro nel tempo a sapori sicuramente migliori ed a miti indimenticabili!
    …e poi bellisssssima la tazzina!
    buona pausa caffè 🙂 mc

  2. O’ coppetiello era di carta … e la caffettiera d’alluminio.
    Io ne ho recuperata una di mia nonna ma, per far buono il caffè, va usata tutti i giorni, come le altre.

  3. ….IO C’HO PROVATO A FARLO, MA NIENTE…..MI PIACE SOLO CON LA MOKA….mi sembra diluito….e poi odio aspettare, il caffè napoletano è un rito, ma qui si va di fretta…..

  4. Fiamma, grazie a te per la visita e il commento, e grazie soprattutto per tutte le TUE belle testimonianze di una regione che potrebbe essere il fiore all’occhiello dell’Italia, se non fosse per una manica di disgraziati che l’hanno solo saputa sfruttare e portare al collasso… 😦

  5. Mi, anzi (anche a iole) Ci era proprio sfuggito il richiamo della tua email al blog…
    Come già successo in altre volte mi commuovo nel leggere alcuni passaggi dei tuoi articoli perchè mi rimandano in automatico a quel pomeriggio napoletano passato ad aspettare una nave dall’america….
    Il Tuo cugino giramondo (ma mai quanto quello “circense”…)

  6. trovo bellissima questa caffettiera! potresti dirmi di che marca è, in quali negozi posso trovarla o se posso farmela spedire? Ti ringrazio tantissimo spero che mi risponderai presto! Un saluto e Complimenti per il tuo blog!

  7. Ciao Violapanze, benvenuta sul mio blog. Come ho scritto anche nel post, questa caffettiera mi è stata regalata. So che è stata comprata a Napoli e dubito che sarà facile trovarla altrove, visto che comunque è un attrezzo caduto in disuso da quando è stata inventata la moka. La marca credo sia ILSA.
    Prova a fare una ricerca su internet, magari trovi qualcuno che la vende online.
    Ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...