Gatto agli arresti domiciliari

WOW! WOW! WOW! Leggete che notiziona:

Connecticut, Lewis, 5 anni, ha attaccato con morsi e graffi
La padrona: "Lo trattano male, si difende". Le vittime: "E’ pazzo"
Gatto agli arresti domiciliari
"Ha aggredito i vicini di casa"

<B>Gatto agli arresti domiciliari<br>"Ha aggredito i vicini di casa"</B>
Il gatto Lewis agli arresti, in casa

FAIRFIELD (Connecticut) – Sottoposto a misure restrittive come un criminale, solo che ha quattro zampe e quando è di buon umore può fare le fusa. Il gatto Lewis, cinque anni, pelo lungo bianco e nero, è diventato un pericolo pubblico, quando a Fairfield, una tranquilla piccola città della provincia americana, ha aggredito almeno sei persone e teso un agguato in piena regola a una venditrice a domicilio. E’ la prima volta che una simile ordinanza viene emessa nei confronti di un gatto.

A Fairfield le gesta di Lewis sono diventate il mito della cittadina, tanto che ormai è chiamato "il terrore di Sunset Circle" il quartiere delle sue malefatte. "Sembra il personaggio dei fumetti, Felix il gatto – dice una delle vittime del felino, accreditato anche di un’anomalia anatomica – ha sei dita con artigli lunghissimi che usa come armi letali". Quel che colpisce in Lewis è però l’astuzia con cui ha preparato le sue sortite, da vero genio del male, visto che ha messo tutte le sue vittime con le spalle al muro in un cul de sac. "Ti arriva alle spalle, si attacca alle gambe e graffia e morde – riferisce un’altra vittima – quando ho cercato di cacciarlo è saltato come una molla, attaccandosi all’altra gamba"

Le sue vittime sono finite in ospedale con graffi e morsi e l’ufficiale del servizio di controllo animali è corso ai ripari, ordinando che Lewis debba restare chiuso in casa. Nei guai è finita anche la proprietaria, Ruth Cisero, che è stata multata per incauta custodia e per non aver osservato l’ordine dell’ufficiale. La donna ha cercato di sedare il gatto, senza successo: Lewis ha eluso la sorveglianza ed è uscito, aggredendo un’altra persona.

"L’ho raccolto dalla strada tre anni fa – dice la proprietaria del felino malefico – non ha mai fatto del male a nessuno della famiglia. E’ però capitato che la gente lo abbia tormentato e secondo me si sta solo difendendo". Uno dei vicini però la pensa diversamente: "La gente è terrorizzata. Lewis è capace di fissarti a lungo con cattiveria, non si sa mai che cosa farà dopo".

(30 marzo 2006)
Fonte: La Repubblica online

Meuuuurrrr Lewis, tu sì che sei un vero micio teppistello! Sei un grande, un eroe, e già ti ammiro per il solo fatto che sei bianco e nero come me… Vai avanti così e fatti rispettare, e appena t’avanzano 5 minuti, mandami per favore una tua foto con impronta autografa. Visto che in questa casa sono l’unico maschio, che però conta come il due di coppe a briscola (quando la briscola è denari), almeno cerco di guadagnarmi un po’ di rispetto facendo vedere che ho delle amicizie importanti! Ehi ma… adesso che ci penso: se essere agli arresti domiciliari significa non poter uscire di casa, allora Minnie Pepper ed io è da tutta la vita che siamo agli arresti domiciliari?!? E perchè? cosa abbiamo fatto per meritarcelo??? E no no, a questo punto esigo delle spiegazioni… qualcuno dovrà risponderne, eccome se dovrà risponderne!!! greenpaw

Annunci

5 thoughts on “Gatto agli arresti domiciliari

  1. un gatto che morde? non lo avevo mai sentito…comunque penso che la signora debba far qualcosa…..un bravo psicologo per animali? tutto questo per aiutare il micio non certo gli umani hahaha ehi voi tre lamentatevi pure!!!!! haha un bacione cinzia

  2. quando ho letto la notizia sul giornale ho pensato subito a voi ed alla vostra bontà, certo che ci sono dei gatti davvero pericolosi ma arrivare a mordere, beh… mi sembra un’esagerazione

  3. Mi pare strano che un gatto attacchi senza motivi, anzi… ha poco senso!
    Anche il mio Soffio non sembra un gatto…ma non attaccherebbe mai.
    Gli devono aver fatto qualcosa, perchè alla fine cani e gatti sono uguali… se li lasci in pace, loro non ti calcolano nemmeno!!!
    Una grattatina caro Lewis 🙂

  4. Appunto Lussy, è quello che penso anch’io! Io ho incontrato gatti forastici che mi hanno soffiato in malo modo quando ho tentato di avvicinarli, e poi se la sono data a gambe perché assolutamente decisi a non voler fare amicizia, ma gatti che abbiano attaccato così, senza un motivo, mai! E se Lewis ha avuto quelle reazioni perché lo tormentavano, allora ha fatto benissimo ad attaccare!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...