Quando la sveglia tradizionale da sola non basta

Quando la sveglia tradizionale da sola non basta


I miei umani sono due grandi dormiglioni! Io non capisco che senso ha rimettere la sveglia se poi, quando suona, la si fa tacere per farla suonare ancora 10 minuti dopo, e poi ancora e ancora finché si fa tardi e bisogna prepararsi di corsa per uscire e andare al lavoro! Ma per fortuna che ci sono io che mi dò da fare per aumentare l’efficacia della sveglia. Il mio bersaglio di solito è mamy perché è lei quella che gestisce il funzionamento della sveglia ed è anche quella che si alza per prima perché c’impiega un secolo per lavarsi e vestirsi. Di solito, per garantirle il risveglio, adotto tre tattiche ad efficacia crescente:


la prima tattica è quella che io preferisco e che chiamo “Sweet ‘n’ tender”: consiste nell’andarle vicino mentre sta dormendo e riempirle il viso di bacini (leggi: leccatine n.d.r.). Lei, ovviamente, si sente solleticata dai miei baffi e allora agita la mano e con voce assonnata mi dice “uffa, Pepé, lasciami dormire e vai a rompere da un’altra parte!”, si gira dall’altro lato e affonda la faccia nel cuscino per impedirmi di continuare i miei sbaciucchiamenti.


Allora io penso “Uuuhhmmm! qua occorre un sistema più deciso!”, e passo alla tattica numero 2, quella denominata “Take a walk on the wild side”. In pratica mi allontano di qualche metro dal lettone, prendo la rincorsa e hops! salto su e comincio a passeggiare in lungo e in largo, orizzontale verticale e diagonale, senza trascurare di camminare sopra la mia umana preferita: sulla schiena, sul sedere, sulla testa, ma… niente da fare! Lei si agita e si gira per farmi allontanare e continua a ronfare!


Ma porcaccia la miseria! qua si sta facendo tardi, e intanto la sveglia ha già suonato altre tre volte ed ogni volta lei l’ha spenta, ignorandola!!! E allora decido di ricorrere alla mia tattica numero 3, la più violenta ma di sicuro la più efficace: “Un tuffo dove l’acqua è più blu”. Salto sulla testiera del letto, mi concentro, prendo bene le distanze, assumo la giusta posizione, mi dò un bello slancio e… TONF! le salto addosso!!! Questo è un sistema che di solito funziona sempre. Magari mi fa beccare una bella sgridata, ma vi garantisco che di lì a pochi minuti la mia umana è in piedi! Solo una volta è accaduto che, dopo esserle saltata addosso, lei si sia lamentata per un dolore atroce ed è rimasta raggomitolata per un quarto d’ora, in posizione fetale, tenendosi la pancia e ripetendo “ohi! ohi! ohi!” Ho sentito dopo che diceva al papy che l’avevo beccata in pieno sulla “vescica gonfia” e che meno male che “regge ancora bene”… ma che sarà mai la “vescica gonfia”?!? Vabbé, pazienza! l’importante è che non l’abbia uccisa!


E comunque, meno male che ci sono io, che se la mia umana dovesse affidarsi solo alla sveglia tradizionale per alzarsi la mattina, a quest’ora avrebbe già perso il lavoro perché sarebbe stata capace di rimanersene a letto tutto il giorno!


“Ma và là, piccola bugiarda insolente, che tu non lo fai per essere d’aiuto! Lo fai perché hai fame e vuoi la colazione!”


“Ma bugiarda sarai te che vai mettendo in giro queste voci false e tendenziose! Certo, un po’ di fame ce l’ho, ma io lo faccio soprattutto per lei, che se perde il lavoro, poi chi glieli dà i soldi per comprarci le pappe??? E poi, almeno io faccio qualcosa, non come te che, da quella gran bambasciona che sei, ti metti seduta vicino alla sponda del letto e la fissi. Se aspetti che si svegli perché si sente osservata, stai fresca: potresti anche morire di vecchiaia!!!”


Annunci

15 thoughts on “Quando la sveglia tradizionale da sola non basta

  1. …se gusta, sto blog…che supergatte:-)))
    Senti, dormigliona mia (siamo anime gemelle) ho postato le foto dei minimeons, anche se le immagini non rendono giustizia della loro beltà…

  2. E’ più facile che sia io ad avere problemi di “vecchiaia” Avevo capito che volevi un’opinione sul blog…comunque non ha importanza.Sai che non ho avuto mai un gatto…io penso di essergli simpatica perchè anche quelli randagi mi seguono e si strusciano sulle mie gambe senza che io abbia fatto niente…nonostante abbia l’odore di botolo sui vestiti.Forse mi piace pensarla così…:))Ciao a presto Cinzia

  3. ciao cara!!! patatooooosa pepper con le sue tecniche per il risveglio .. ma che tenere sono le tue gatte? questo weekend sono tornata a casa -come ogni fine settimana- e devo essere mancata un po’ alla Sofi, perchè ha passato le notti sulla mia schiena a fare le fusa -cosa rara per lei, che è abbastanza schiva .. sta sulle sue- .. abbraccione!

  4. Insomma Pepper ma una signorina gatta non sbadiglia così senza ritegno !!! Una zampina davanti alla boccuccia nooooo ????
    Tua gemellina ( ma sono nell’aspetto 😉
    Angel

  5. Ma quante storie..che signorina e signorina, a me Pepper piace così….RUSTICA deve essere la mia gatta ideale, senza tante “smancerie”!
    Vai a lisciarti il pelo Angel, tanto per cambiare! Reyal

  6. Cara Angel, per un buffo scherzo della natura, sono nata “signorina”, ma in realtà sono “TEPPISTA INSIDE”!!! Non posso farci niente, ma di somigliare a quella “bambasciona di Minnie proprio non mi va!!! Sono sicura che con Reyal potremmo fare grandi cose (leggi: devastazioni!!!)
    Fusette e leccatine affettuose a tutti i due, e anche a Frida, naturalmente!
    Pepper

  7. Che bella tattica…il salto finale deve essere uno spasso di prima mattina! ehehe 🙂 Butch e Tay stanno sempre tranquilli non li vedi e non li senti, quando mi alzano mi vengono a salutare tutti miagolanti e fusettosi..e poi subito le pappe!!! Io do la colazione prima a loro ..e poi la faccio per me!! Un bacione!
    Annalisa Butch e Tay

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...