Se questo è cinema!!!

Se questo è cinema!!!


Antefatto:
in un venerdì notte del 2001, tre pervertiti, Jesse Power, Anthony Wennekers e Matt Kaczorowski si videoregistrarono mentre in una casa di Kensington sottoponevano una povera gattina a 17 lunghi, terribili minuti di sevizie e torture, finché la povera micia non è morta. In seguito il suo corpicino straziato fu ritrovato scuoiato in un frigo per le bibite.


Presente:
Linda Feesey, un’amica dei tre pervertiti, ha prodotto il film “Casuistry: The Art of Killing a Cat”, per la regia di Zev Asher. Non è né un film di denuncia, né di condanna, ma solo un film realizzato in tono apologetico per riportare alla ribalta quell’orribile, vergognoso, mostruoso fatto di cronaca. E del resto non ci risulta né che la Feesey sia un produttore cinematografico da Mostra di Venezia, né che Asher sia Fellini.


Il paradosso:
questa cosa che non abbiamo neanche il coraggio di chiamare “film” verrà presentata al Toronto Film Festival, che s’inaugurerà il 14 settembre prossimo.


L’appello:
a-mici, se siete veri amanti dei gatti e degli animali in genere, e se vi piace il buon cinema, per favore scrivete la vostra indignazione affinché questa schifezza non venga presentata al Toronto Film Festival. Le organizzazioni animaliste canadesi e nordamericane hanno già fatto sentire la loro protesta, ma ci chiedono di fare altrettanto, di scrivere fino a far collassare le caselle di posta di quanti sono coinvolti nello svolgimento dell’evento.


Di seguito il fac-simile della lettera da inviare:
To the organizers of the Toronto International Film Festival:

I was horrified to learn that Linda Feesey’s film,”Casuistry: The Art of Killing a Cat”, is scheduled as part of the Toronto Film Festival. As you likely know, the film discusses the notorious case of 2001 in which Jesse Power, Anthony Wennekers, and Matt Kaczorowski videotaped themselves torturing a cat to death.

We would welcome efforts to raise awareness about this act of cruelty. However, you may not be aware that the producer, Linda Feesey, is an associate of the cat torturers. (For example, her 2002 film, Mr. Kafka’s Holiday, starred Jesse Power’s friend Jubal Brown, who was outspoken in his support of Power during the cat video case.) Casuistry is another opportunity for Power and his friends to defend their horrendous actions. According to the review in the Toronto Sun, the film features many apologists for the cat torturers. The killers show no remorse for their crime.


By including this film in the Festival, you are not only condoning, but encouraging Jesse Power and his ilk in their actions of extreme, premeditated, and illegal cruelty to animals. We urge you to remove this film from your program.


Please let me know as soon as possible what action you will take.


Thank you for your consideration. Sincerely,


FIRMA e NAZIONE


La traduzione, che ovviamente non invierete ma che è solo per una vostra migliore comprensione, è la seguente:
Agli organizzatori del Festival cinematografico di Toronto

Abbiamo appreso con orrore che nel corso del Festival cinematografico di Toronto è prevista la proiezione del film di Linda Feesey “Casuistry: The Art of Killing a Cat”. Come probabilmente sapete, il film ha per oggetto il famigerato episodio in cui nel 2001 Jesse Power, Anthony Wennekers, e Matt Kaczorowski si videoregistrarono mentre torturavano a morte una gatta.


Se qualcuno si sforzasse di portare all’attenzione del pubblico questo atto di crudeltà non avremmo niente da ridire. Tuttavia è possibile che non siate a conoscenza del fatto che la produttrice, Linda Feesey, è un’amica dei torturatori (Ad esempio un film da lei girato nel 2002, Mr. Kafka’s Holiday, aveva come protagonista Jubal Brown, un amico di Jesse Power che difese apertamente Power durante la polemica suscitata dal video sulla gatta). Casuistry non fa che offrire a Power e ai suoi amici un’altra possiblilità di difendere le loro azioni atroci.


Secondo la recensione apparsa sul Toronto Sun, il film dà voce a parecchi simpatizzanti dei torturatori, e gli assassini non mostrano alcun rimorso per il loro crimine. Scegliendo di dare spazio al film nel Festival, non state soltanto scusando Jesse Power e quelli come lui, ma li state incoraggiando nei loro comportamenti di crudeltà estrema, premeditata e illegale contro gli animali. Vi esortiamo a cancellare il film dalla programmazione del festival, e vi preghiamo di comunicarci al più presto la vostra decisione in merito.


Vi ringraziamo per la vostra attenzione. Distinti saluti.


FIRMA E NAZIONE


La lettera di protesta va inviata ai seguenti indirizzi e-mail:
lgryseels@torfilmfest.ca

tiffg@torfilmfest.ca
proffice@torfilmfest.ca
customerservice@torfilmfest.ca


Vi informiamo già da ora che dall’indirizzo “customerservice” riceverete subito una risposta generata automaticamente, con cui vi rinviano ad altri canali per mettervi in contatto con loro. Non vi preoccupate, l’importante è che la protesta arrivi nella loro casella di posta.


Per chi ha dimestichezza con l’inglese e volesse maggiori informazioni, rimandiamo alla recensione di Mike Strobel sul Toronto Sun.


In difesa dei gatti e degli animali in genere, e in difesa del cinema, quello vero, quello che non ha niente da spartire con dei nauseabondi “snuff film”, per favore scrivete! Scrivete in tanti e fate scrivere anche ad amici e parenti e ricordatevi: il Toronto Film Festival s’inaugurerà il 14 settembre, cioè tra 6 giorni, quindi non c’è tempo da perdere!


Grazie a tutti e… miaaaoooooo!!!


P.S.: OK… OK! E’ ovvio che vi starete chiedendo come cavolo potete fare a copiare la lettera se abbiamo attivato il blocco del tasto destro del mouse… ghé-ghé-ghé!!! Andate qui o qui o qui o qui e troverete un post uguale a questo e senza blocchi.


Ancora miaaooo a tutti!


















Annunci

24 thoughts on “Se questo è cinema!!!

  1. Contaci carissima amica, lo farò !

    Ciao micette!

    Come va?

    Per il mio Ciro è periodo di caccia, io aborro questa pratica degli
    umani che qualcuno osa definire “sportiva” addirittura!
    Per lui essendo nella sua natura faccio un’eccezione 🙂
    Certo che quando ritrovo gli ultimi resti (poche piume) di qualche malcapitato
    passerottino, sua vittima di turno, mi verrebbe voglia di metterlo a dieta, il buongustaio.
    Si è fissato con il patè e non mangia altro.
    Ma che si può fare, me lo dite voi?
    Ultimamente, lucertole, gechi, farfalle e qualche raro topolino che si avventura nel nostro giardino (per sua

    cattiva sorte), stanno tutti facendo una brutta fine.
    Il gatto perde il pelo, ma non il vizio…. 🙂

    Ciao vi saluto con affetto

    Cicciuzzo

  2. Grazie per la mail dolce Con… sono ancora amareggiata. E’ assurdo, spero davvero che qualcuno fermi tutto questo. Sono parole banali e retoriche, lo so..ma lasciatemi urlare. Sono triste, per questa e tante altre cose che stanno succedendo nel mondo.
    Il mio pensiero è a quella tenera ed innocente gatta.
    Maledetti bastardi.

  3. Ciao,
    sono rosy la mamma di gabri, Agosto e Carlotta, non so se vi ricordate di me, io vi leggo sempre e ovviamente ho raccolto il vostro appello….
    un bacione

  4. Ciao Rosy, eccome se ci ricordiamo di te e dei tuoi mici! Più di una volta ci siamo chieste che fine aveste fatto 😦 Ci fa piacere sapere che ci venite a trovare ogni tanto e siamo molto contente che avete raccolto il nostro appello! Grazie e saluti miciosi a tutti voi! 😉
    Minnie & Pepper

  5. Ciao Micette!
    e ciao a te misteriosa donna che ti celi
    dietro i tuoi amici a 4 zampe 🙂

    Sono contento che il fatto di non essere ermetico, nella forma espressiva dei miei
    scritti ti piaccia.
    Ad alcuni potrò sembrare banale forse, ma io non ho mai amato
    l’ermetismo o l’astrattismo.
    Credo che l’esprimersi attraverso forme troppo astruse sia un vezzo, un modo per distiguersi
    dagli altri, e poi non ho una cultura umanistica e non me lo potrei nemmeno permettere 🙂
    Tornando al discorso sui felini che è centrale nel tuo blog, ti pongo questa domanda:
    Un micio randagio approda nel mio giardino, gli do da mangiare, finisce con l’abituarsi a stare con noi
    anche se non si fida molto.
    Un giorno lo sto accarezzando, sembra contento, poi all’improvviso mi fissa e mi aggredisce
    saltandomi addosso (ti garantisco che non giocava, conosco bene i gatti) graffiandomi le gambe.
    Mai vista una cosa simile!
    Succede la stessa cosa anche a mia sorella, che per poco non viene graffiata in viso.
    Ti dirò, continuiamo a dargli da mangiare perchè è pur sempre un povero animale abbandonato,
    però non mi fido più a stargli troppo vicino, faccio bene o male, tu che ne pensi?

    Ciao a presto

    baci

    Cicciuzzo

  6. Vorrei dire che personalmente conosco la misteriosa donna che apprezzo e stimo piu’ di ogni altra cosa al mondo e’ la cosa piu’ bella che mi sia capitata in questi anni.Pepper, Minnie aiutate un mio amico?Ne ha veramente bisogno…Un bacione felino Tottimiao

  7. sono arrivata tardi a leggere il post, non è più tempo utile per mandare le mail.

    non mi resta che presentarmi a casa di quelle 3 merde che si spacciano per persone con una mazza chiodata, 5 taniche di benzina e i migliori accendini bic.

    gente così, a mio parere, non merita proprio di vivere. non voglio stare in un mondo dove possono agire indisturbate schifezze ambulanti simili.

    mi fa schifo pensare di avere gli stessi diritti di certa gente.

    che schifo ..

    ma poi, soprattutto, perchè?

    un salutone a te e un accidente di quelli pesanti che attaccano proprio bene ai 3 .. indefinibili individui. non meritano l’appellativo del peggiore oggetto, sono qualcosa di infimo e riluttante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...