Niente più pescetti

Niente più pescetti


Stamattina mamy ha ritrovato sul fondo dell’acquario il platy maschio, l’ultimo sopravvissuto di una serie di pesci acquistati in tempi diversi e, in tempi diversi passati a miglior vita. Ieri sera le è toccato rimuovere la carcassa della platy femmina, incagliata tra le fronde, e nei mesi passati se ne sono andati i guppy, le guppe, i neon, il coridoras… In pratica adesso rimangono solo i due avannotti, gli unici neonati sopravvissuti al risucchio del filtro e alla voracità degli adulti. Piccoli e agili come due saette, già da alcuni giorni hanno abbandonato i loro nascondigli e nuotano tranquilli in una vasca decisamente troppo spaziosa per loro due soli, grandi non più di un chicco di riso!


Mamy non riuscirà mai a spiegarsi il perché di queste morìe continue: passi per le prime, quando l’acquario era nuovo e anche lei troppo inesperta per capire cosa andava fatto e come. Ma dopo, quando l’acquario sembrava aver raggiunto una sua stabilità di valori, all’improvviso e del tutto inaspettatamente capitava di vedere qualche pesciolino sofferente, boccheggiante a pelo dell’acqua o inerte sul fondo, che avrebbe potuto sembrare già morto se non fosse stato per il movimento rapido e convulso delle branchie. Ultimamente era sorto il sospetto che la temperatura dell’acqua fosse inadeguata, che il calore sprigionato dal termostato associato a quello della lampada e alla temperatura esterna, in certi giorni veramente torrida, avesse reso l’acqua troppo calda persino per dei pesci tropicali, e mamy si era premurata per far sì che scendesse ai livelli consigliati. Ciononostante, sono morti tutti! Solo i piccoletti resistono, forse perché, essendo nati in quella vasca da cui non si sono mai mossi, si sono meglio acclimatati rispetto agli altri che nella loro vita hanno dovuto subire svariati “traumi da spostamento”.


E dunque, si ricomincia da capo! Adesso mamy procederà a fare un massiccio cambio d’acqua con relativa disinfezione e ne testerà i valori, dopodiché li testerà di nuovo dopo una settimana e, se vedrà che sono stabili, proverà a ripopolare l’acquario, procurandosi innanzitutto una coppia di pulitori che diano una bella ripulita al fondale. Poi riproverà con i guppy, ma questa volta ha deciso che non lascerà al caso la sopravvivenza degli eventuali avannotti che nascerano, oh no! Ha detto che comprerà una sala parto e farà in modo che di avannotti ne sopravviva il maggior numero possibile, in modo da permettere un ricambio generazionale naturale, perché dice che è stanca di comprare pesciolini per vederli morire nel giro di pochi mesi. Perché anche se con i pesci non si riesce ad instaurare un legame affettivo come normalmente avviene con un cane o un gatto, vuoi per il loro habitat completamente diverso dal nostro, vuoi perché c’è una barriera di vetro a dividerci e anche perché non è possibile coccolarli come si fa con gli altri animali domestici, resta il fatto che anche loro sono esseri viventi nei confronti dei quali ci s’impegna per farli vivere il meglio e più a lungo possibile, e per questo dispiace vederli agonizzare e morire, soprattutto senza conoscere la causa che determina tale morìa. Può darsi che ai pescetti nati e vissuti sempre nella stessa vasca si possa garantire una vita più lunga… chissà? Mamy ha detto che ci prova, speriamo bene… glu-glu!!!


Annunci

5 thoughts on “Niente più pescetti

  1. Mi dispiace tanto per i pesciolini! 😦 Purtroppo i pesci tropicali sono molto delicati :*(
    Sigh sigh quindi i Vanni non ci sono più…
    Tante carezzine a voi e un bacino di incoraggiamento alla vostra mamy!

    Annalisa Butch e Tay & tribù

  2. Ahhh, quindi i due vanni ci sono ancora!!!!! Menomale, piccolini sono loro!!! Mi piaccioni da morire le foto dove Minnie e Pepper guardano l’acquario 😀 Anche Butch lo fa…pensa che per andare dai pesciolini mi ha scardinato una mensola (gli oggettini che c’erano sopra per fortuna non erano di vetro….) per arrivarci…hihihi

  3. No Butchino non è + attirato dai pescetti…ora è Tay che non da tregua a quei poveri criceti…ogni tanto prova ad infilarci la zampetta…si sta allenando per la caccia notturna col fratellone! 😀

  4. Attenta che il mio Timmy li ha acchiappati due volte, i criceti, e se la sono cavata solo perché l’abbiamo colto in flagrante, aveva imparato proprio ad aprire la gabbia 😦
    Anche a casa mia avevamo un acquario con i pescetti tropicali una volta, ma sono morti tutti come é successo a te e non ci abbiamo più riprovato, siamo troppo imbranati in famiglia con i pesci…
    Una carezzina alle micie ^^
    Lalla

  5. Ma poveri piccoli 😥
    Una volta anche io mi sono ritrovata il mio pesciolino rosso fuori dalla vaschetta :((
    E non ti dico i pianti quando da piccola mio zio mi pescò un pesce (di mare) ed io contenta contenta lo tenevo in una vasca, fuori al giardino di casa del mare. Ma è ovvio che il giorno dopo ne ritrovai solo la lisca, perchè era passato il gatto ed aveva fatto piazza pulita!!
    Io con niki non posso tenere nient’altro… una volta avevo i canarini, bellissimi….ma quando tornavo a casa spesso e volentieri trovavo niki (allora cucciolo) sempre sulla gabbia, che mia madre aveva provveduto pure ad attaccare alla parete (in alto)… Fortunatamente hanno vissuto tanto e sono morti di sana vecchiaia..

    Bacio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...