La vera essenza dei gatti


La vera essenza dei gatti


Pepper, che ci fai lì seduta davanti al pc di mamy?”


“Ssshhttt! zitta e vieni qui che ti faccio vedere una cosa!”


“Vuoi scherzare?!? se mamy ci vede ci sgrida fino a domani mattina!”


“Ma dai, vieni qua, presto, che mamy neanche se ne accorge, e poi mica dobbiamo fare niente di male! Voglio solo mostrarti una cosa, guarda: è il programma di posta elettronica di mamy! C’è una mail di una sua amica, con tante frasi che parlano di noi, senti: ‘I gatti sono stati messi al mondo per contraddire il dogma secondo il quale tutte le cose sarebbero state create per servire l’uomo’


“Ehi, figo ‘sto pensiero! in effetti, di noi gatti si potrà dire di tutto, ma non che siamo servitori!”


“Eh già, e senti questa: ‘Dio ha creato il gatto perché l’uomo potesse accarezzare una piccola tigre’, che te ne sembra?”


“Dico che con certi umani dovremmo anche comportarci da tigri e staccargli un braccio a morsi, che spesso è proprio quello che si meritano! E questa che viene dopo mi dà quasi ragione, senti: ‘Dovremmo essere saggi la metà di quanto è saggio il gatto. E anche belli la metà’, in effetti per il genere umano sarebbe una bella conquista, altro che la luna!”


“Ehi, Minnie, e leggi questa allora: ‘Un gatto non vede una buona ragione per obbedire a un altro animale, anche se questo cammina su due gambe’, che poi è strettamente correlata a quest’altra: ‘Se sei degno del suo amore, un gatto sarà tuo amico, ma mai il tuo schiavo’


“In questa frase mi sembra di vedermi riflessa in uno specchio: ‘Un gatto arriva sempre quando lo si chiama, a meno che non abbia qualcosa di meglio da fare’


“E questa invece si adatta a me: ‘Alcuni gatti sono ciechi, altri sordi come una campana. Ma non esistono gatti stupidi’


“Cosa vorresti insinuare? che io sono stupida???”


“Miiinnie! È esattamente quello che volevo insinuare, anche se noto con piacere che cominci a far progressi!!!”


“Umpf, microba insulsa e impertinente! ‘Chi ha inventato i gatti si poteva permettere di sbagliare tutto il resto’, e infatti tu sei venuta fuori con dei grossi difetti di fabbrica!”


E Pepper, facendo finta di niente: “Come ogni proprietario di gatti ben sa, nessuno può possedere un gatto”


E Minnie allora insiste nella presa in giro: “Pepper, senti questa, e poi dimmi se non ho ragione se dico che sei difettosa: ‘I cani arrivano quando li chiami; i gatti ricevono un messaggio e ritornano da te’, tu fai come i cani, mentre io rimango fedele alla mia natura, e poi senti questa! senti come da questa frase traspare tutta la noblesse che mi contraddistingue: ‘I gatti sono gentili signori, fino a quando ti ricordi di rimanere al tuo posto’


“Sì sì, la noblesse di chi riempie le mani di mamy di graffi solo perché lei ti vuole accarezzare un po’ la pancia, secondo te è perché ‘non sa rimanere al suo posto’? mica è bello che la tratti così, altro che noblesse!”


“Ascolta, puzzettina, e impara: ’Prima lusingare, poi graffiare, è l’arte dei gatti’


“Mi dispiace, ma non condivido! A me si addice di più questa: ‘Un gatto non chiede, prende’


“Certo, soprattutto quando si tratta di prendere il mio cibo dalla mia ciotola! Invece senti quest’altra, quant’è bella: ‘Un gatto non si compra, è lui che vi possiede’


“Bella sì, anche se il non plus ultra secondo me è l’ultima: ‘Anche se i gatti potessero parlare, deciderebbero di tacere’


“Graaande!!! Questa sì, che è una frase che tutti, ma proprio tutti gli umani dovrebbero imparare a memoria e ripetersela almeno venti volte al giorno! Quanto si starebbe meglio!!!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...