Latte


Latte


“Minnie, che mi daresti un po’ di latte?”


“Eh, non ce l’ho, mi dispiace! Oggi non sono andata a fare la spesa!”


“Dai, non fare la spiritosa… non voglio dire il latte in bottiglia, voglio dire quello delle tue tettine!”


“Ma guarda che io avrò pure fatto la spiritosa, ma il succo della questione è il medesimo: non ho latte da darti!”


“Ma la mia mamma ce l’aveva… tutte le volte che ciucciavo la sua tettina ne usciva sempre tanto!”


“Ma io non sono la tua mamma, e non sono nemmeno la mamma di altri cuccioli, quindi io il latte non ce l’ho.”


“E dai, ti prego, fammi provare! Sono sicura che se comincio a ciucciare, il latte alla fine uscirà… dai, per favore… ti prego!”


“Evvabé, attaccati alla tettina… ma te lo lascio fare solo per dimostrarti che puoi ciucciare quanto vuoi, se il latte non c’è, non c’è!”


E Charly si tuffa a capofitto tra le zampe distese di Minnie, mollemente adagiata su un fianco sul letto di mamy. Si attacca con la boccuccia a una delle tettine di Minnie e, mentre gli sento fare “ciucc… ciucc…”, con le zampine anteriori “fa la pasta” sulla pancia della sua finta mamma, sperando di stimolare la discesa del latte al capezzolo. E siccome conosco bene Minnie e la sua insofferenza, comincio a pensare “ecco, adesso Minnie si scoccia, lo sgrullerà via, si alzerà e con una bella stiracchiata si andrà ad adagiare da un‘altra parte… ecco, adesso lo fa… adesso lo fa… ” e invece, sorpresa delle sorprese, Minnie non solo non se lo sgrulla di torno, ma addirittura incomincia a leccarlo! E così, Charly sta là che ciuccia spasmodicamente le tettine di Minnie, e prova un “rubinetto” senza successo e allora ne prova un altro, e poi un altro ancora, senza smettere mai di “fare la pasta”, e Minnie che, non solo non dà segni di insofferenza, ma lo lecca sulla testa, sul collo, sul fianco… dovunque le sia consentito di raggiungere dalla posizione che è costretta a tenere.


E vanno avanti così per buoni 5 minuti, finché non salta di nuovo fuori la Minnie che tutti conosciamo: scontrosa e altezzosa. All’improvviso, con uno scatto si alza in piedi, facendo fare un mezzo ruzzolone a Charly, il quale però non si arrende facilmente e, saltellando come un ranocchietto, cerca ancora di attaccarsi a una tettina… ma Minnie non gliene dà l’occasione, anche perché sa bene che, se si adagiasse di nuovo sul letto, lui tornerebbe di nuovo ad attaccarsi, allora salta giù e se ne va in veranda, dove entra prima in cassettina, poi si beve una “lappata” d’acqua e infine sgranocchia due crocchi. E intanto Charly guarda sconsolato prima lei, poi me.


“Eh no!”, gli dico io. “Non farti strane idee in testa! Io il latte non ce l’ho e non ho nessuna intenzione di farti attaccare alle mie tettine per dimostrartelo: deve credermi sulla fiducia!”


Però Charly è triste… forse per un attimo aveva creduto veramente di poter bere ancora il latte come quando era piccolo e glielo dava la sua mamma. E dopotutto, chi può biasimarlo? In fondo anche a me è mancato molto, lo sa mamy per tutte le volte che ho fatto la pasta sulla sua pancia e dove mi capitava… Adesso sono grande e non ci penso più tanto, però so Charly cosa prova! Va be’, piccolo Charly, non te la prendere, tanto ci sono sempre i crocchi da mangiare, dai! Ehi, ma ecco che torna Minnie!


“Minnie, dimmi dimmi: cosa hai provato a far finta di essere mamma per una volta?”


“Fatti da parte e non mi scocciare, tu e quell’altro nanerottolo peloso! Per quanti sforzi faccia, in questa casa non riesco a trovare mai un po’ di pace! Lasciami andare a stendere, che sono stanca!!!”



“Ecco, avete appena assistito ad una manifestazione di “savoire faire” tutto felino e tutto al femminile… un piccolo cammeo! Credetemi: proprio non riesco a capire perché ‘sta gatta debba stare sempre così scazzata… ma che c’avrà col mondo intero?!? Boh, contenta lei…”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...