Aaah! che bello il weekend!!!

Aaah! che bello il weekend!!!

Ragazzi, quanto ci piacciono a me e a Minnie il sabato e la domenica! Sapete perché? Perché finalmente mamy e papy stanno a casa con noi! Aspettiamo tutta la settimana che il weekend arrivi perché, anche se ci facciamo compagnia tra di noi, quando mamy e papy stanno a casa è tutta un’altra cosa! Intanto, c’è più movimento: loro che vanno avanti e indietro, escono da una stanza, entrano in un’altra, parlano, discutono, giocano un po’ con noi, ci accarezzano e ci fanno le coccole. Accendono la TV o la musica… insomma, la casa si riempie di suoni e rumori che gli altri giorni non ci sono e noi ci sentiamo meno sole. E anche se mamy è indaffarata con i lavori di casa, le pulizie, la cucina, i panni da stirare, comunque sta lì con noi, e la sua presenza e quella di papy sono rassicuranti!

Certo, un inconveniente c’è, ed è che la mamy è una dormigliona e quindi approfitta del fatto che non va a lavorare per alzarsi un po’ più tardi. Questo, naturalmente, per noi significa fare colazione più tardi e la cosa non ci piace granché! Sapete, dopo tutta una notte, la fame si fa sentire e quando sei abituato a mangiare alle 7:00, aspettare un’altra ora o due può essere pesante. Però io non mi do per vinta tanto facilmente e quando mi stanco di aspettare, incomincio a saltare sul letto, a leccare il viso di mamy, a darle le zampettate in faccia, a morderle le mani… Insomma, cerco di svegliarla. Lei, il più delle volte, cerca di scuotermi via, ma io, caparbia, torno sempre all’assalto fino a che non ho la meglio. Sono tremenda, vero?!? Eehhh, ma d’altronde si tratta di una questione di sopravvivenza: “mors tua, vita mea” come dicevano tanti anni fa i miei antenati dei Fori Imperiali!

Ma il momento più bello del sabato e della domenica è quando mamy si fa la pennichella pomeridiana. Il più delle volte si addormenta allungata sul divano, mentre guarda la TV, e allora io mi acciambello sul suo petto e Minnie nell’incavo delle sue gambe ripiegate. Ma se si mette a letto, allora è favoloso! Io mi ficco sotto alle coperte e le sto vicina vicina, accanto alla spalla, e attacco a fare le fusa a più non posso, finché non mi addormento. Minnie rimane sopra le coperte, ma sempre vicino vicino, tanto che mamy spesso è costretta a dormire come una S per non travolgerla quando si rigira! Minnie non ama stare sotto le coperte, non le è mai piaciuto. Ogni volta che mamy o papy ha cercato di mettercela, lei ne è sempre schizzata fuori di gran carriera! Certo che, quando era piccola, prima di essere adottata da mamy e papy, se l’è vista brutta! Una volta mi ha raccontato che lei e i suoi fratellini erano piccoli piccoli ed erano usciti fuori dalla tana dove la loro mamma li teneva al riparo, per andare a giocare in un giardino lì vicino. Ad un certo punto è arrivato un signore con una mano dietro la schiena e li ha cominciati a chiamare “Micetti, psss psss, venite che vi do la pappa buona!” Loro si sono avvicinati fiduciosi e, quando sono arrivati ai suoi piedi, questo signore cattivo ha cominciato a colpirli con un bastone che teneva nascosto dietro la schiena e, uno alla volta, ha tramortito tutti e tre i fratellini di Minnie. Lei, per fortuna, è riuscita a scappare dopo essere stata solo sfiorata dal bastone e, attraverso un buco nel recinto, è riuscita a passare nella proprietà confinante. Quel brutto signore ha cercato di rincorrerla per riafferrarla, ma per fortuna lei è stata più veloce. Lui continuava a gridare “Luridi gattacci, vi farò smettere di circolare nel mio giardino a calpestarmi le aiuole, a smangiucchiarmi le foglie delle piante e a lasciarmi i vostri escrementi dappertutto!” ESCREMENTI! Ma che ignorante! E che non lo sa che noi gatti i nostri escrementi li copriamo con la terra? Passi per i fiori e le piante, ma quello degli escrementi non ce lo può dire proprio! Va be’, tornando a Minnie, riuscì a mettersi in salvo e dal suo nascondiglio vide cosa accadde dopo: l’omaccio cattivo raccolse gli altri micetti che aveva tramortito e li mise in un sacco e da allora Minnie attese invano di vederli tornare: erano spariti per sempre e Minnie, per il terrore di quello che vide e del pericolo che corse, quasi non riuscì più a miagolare. Infatti, ancora oggi miagola pochissimo e quando lo fa, è un miagolio talmente sommesso che quasi non si sente.

Certo che, se io fossi rimasta una randagia forse non avrei avuto una vita lunga perché ero tanto debilitata dalle malattie e dai parassiti, alcuni anche mortali se non fossi stata curata. Minnie, invece, non sarebbe sopravvissuta per il suo carattere: lei è mite, tranquilla, timorosa e, anche se ha una costituzione senz’altro più robusta della mia, sarebbe finita sopraffatta dai pericoli della strada a causa della sua bonomia. Insomma, per spiegarmi meglio: se io avverto un pericolo imminente, la prima cosa che faccio è scappare e nascondermi, senza rifletterci due volte; Minnie rimane come impietrita: ti fissa con quei suoi grandi occhioni espressivi e resta lì, atterrita. Figurati! a una gatta così chiunque avrebbe potuto far la festa! Sento mamy e papy ripetere spesso che, se quella sera Minnie li ha seguiti su fino a casa loro, doveva essere proprio disperata per la fame e il freddo, e comunque ha corso un bel rischio, perché al posto di mamy e papy poteva esserci qualcuno che, anziché di sfamarla e prendersi cura di lei, avrebbe potuto maltrattarla, seviziarla e farla anche morire!

Invece abbiamo trovato entrambe un tetto, tanta pappa, tantissime coccole e un gran calore, ma non solo il calore che ti scalda le zampine e il pancino quando ti stendi su un tratto di pavimento dove passano i tubi caldi del termosifone… mi riferisco soprattutto al calore che ti scalda il cuore, come quello che sto provando in questo momento che, in quello stato di dormiveglia che precede immediatamente il risveglio totale, acciambellata vicino al viso di mamy, anche lei in fase di risveglio, riprendo a fuseggiare e a godermi le carezze che mamy mi sta facendo sulla schiena. Che bello: grazie mamy! grazie papy! Grazie di esistere: vi vogliamo tanto bene!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...